1-I vantaggi del vapore secco nelle pulizie domestiche:

Il “vapore secco” è quello prodotto ad alta temperatura (155°C) con quantità minime di acqua e con umidità residua praticamente assente.

Pulisce, disinfetta e rimuove gli odori cattivi: il “vapore è secco” un metodo efficace, sicuro ed ecologico per la pulizia quotidiana della casa. Il vapore, infatti, consente di detergere lo sporco, anche quello più resistente, eliminando virus, batteri, pesticidi ambientali e i maggiori allergeni lasciando contemporaneamente le superfici libere da qualsiasi contaminante chimico. Rimuove anche i cattivi odori.

Elimina gli acari: con l’impiego del vapore è possibile uccidere gli acari nei tappeti e quindi aspirarli, infatti nessun aspirapolvere, anche il più potente, è in grado di rimuovere dai tappeti gli acari vivi. Inoltre il trattamento mensile di tappeti nuovi con vapore-aspirazione è in grado di prevenire la crescita degli acari all’interno degli stessi.

Rispetta l’ambiente e migliora la qualità dell’aria che respiriamo: le sostanze chimiche che vengono normalmente utilizzate per la pulizia della casa possono risultare dannose per il nostro organismo, infatti possono venire respirate durante il loro impiego e lasciano sempre dei residui chimici sulle superfici trattate. Tutto ciò non si verifica se le pulizie domestiche vengono fatte con “vapore secco” che, non solo pulisce, ma migliora anche la qualità dell’aria che respiriamo. Questo non è un fatto trascurabile dal momento che i lattanti e le loro mamme passano quasi tutta la giornata in casa e i bambini più grandi trascorrono nell’ambiente domestico più o meno 15 ore.

Detergenti chimici e malattie dell’apparato respiratorio: chi lavora nelle imprese di pulizia ha un rischio di sviluppare asma e bronchite cronica 2-5 volte maggiore rispetto ai soggetti che hanno questa occupazione.
E’ stato recentemente dimostrato che l’impiego di sostanze chimiche per la pulizia della casa può raddoppiare il rischio di comparsa d’asma sia nei bambini che negli adulti. Si è visto che il danno all’apparato respiratorio è proporzionale alla frequenza di impiego dei detergenti durante la settimana ed è stato ipotizzato che possa iniziare durante la vita fetale se la mamma ha fatto le pulizie domestiche durante la gravidanza.

I vantaggi dell’impiego combinato del “vapore secco” e dell’aspirazione: il vapore pulisce e sterilizza e l’aspirazione rimuove tutti i residui di sporco e di sostanze inquinanti. Con questa tecnica, inoltre, non aumenta l’umidità ambientale. Il filtro ad alta efficienza posto alla fine del processo di aspirazione consente di intrappolare anche l’allergene più piccolo: quello del gatto.

Con che frequenza deve essere applicato il “vapore secco”: per impedire la crescita degli acari è sufficiente trattare i tappeti o le superfici imbottite una volta al mese; per eliminare le eventuali sostanze nocive che si accumulano nella casa può essere utile il suo impiego una volta ogni 1-2 settimane.

Impiego di Acarbuster® 2002 come filtro d’aria antiallergeni: in estate quando un raggio di sole entra in una stanza attraverso una fessura della finestra è possibile vedere una miriade di particelle disperse nell’aria. Queste sono allergeni, polveri inerti, sostanze inquinanti che normalmente respiriamo. Possiamo eliminare dalla stanza tutte queste particelle semplicemente accendendo il motore dell’aspirapolvere Acarbuster 2002 togliendo il tubo di aspirazione. La macchina aspira 50 litri di aria al secondo e pertanto facendola funzionare per 20 minuti è in grado di depurare 60 m3 di aria (figura). L’aria incontra prima il filtro ad acqua che rimuove la maggior parte del pulviscolo e alla fine il filtro ad alta efficienza che lascia uscire solo l’aria depurata.